Dignità e Debilità Astrologiche

Dignità e Debilità

 

Vi sono alcune posizioni particolari degli Astri nel Cerchio Zodiacale, alcune delle quali sono favorevoli e sono quindi dette Dignità, ed altre che invece sono sfavorevoli e per questo sono dette Debilità.

Ciò significa che un Astro in condizione di Dignità in un certo Segno o Casa è in grado di esprimere al meglio le sue qualità, positive e/o negative che siano, mentre un Astro in situazione di Debilità in un Segno o in una Casa ha difficoltà ad esprimere la sua potenza.

Le Dignità date dal rapporto Astro-Segno sono dette “essenziali” ed enfatizzano le qualità caratteriali, mentre le Dignità date dal rapporto Astro-Casa sono dette “accidentali” ed enfatizzano gli interessi, i talenti e le aspettative dell’individuo. La distinzione tra dignità essenziali e dignità accidentali è particolarmente utile in Astrologia Oraria.

Le Dignità sono 5: (tre maggiori) Domicilio, Esaltazione e Triplicità, (e due minori) Confine e Decano.

Le Debilità sono 4: Esilio, Caduta, Peregrinità, Via Combusta. Esilio e Caduta sono rispettivamente opposte al Domicilio e all’Esaltazione, ovvero si trovano a 180° di distanza, nel segno diametralmente di fronte sul Cerchio Zodiacale.

 

 

Il Domicilio degli Astri
Il sistema dei Maestri o Governatori dei Segni Zodiacali stabilisce che ciascuno dei 12 Segni è governato da un Astro in particolare. L’attribuzione di un Maestro a ciascun Segno si basa su un sistema convenzionale.
Iniziando dal nostro principale Luminare, il Sole, si è assegnato il suo domicilio nel Segno del Leone (simbolicamente non potrebbe essere altrimenti).  Il secondo Luminare, la Luna, controparte femminile del Sole, viene assegnata al segno del Cancro, accanto al domicilio del Sole.

In seguito si procede secondo l’ordine degli Astri nel sistema solare, assegnandoli via via ai segni sulla Ruota dello Zodiaco.

 

Sole governa Leone
Luna governa Cancro
Mercurio governa Gemelli e Vergine
Venere governa Toro e Bilancia
Marte governa Ariete e Scorpione
Giove governa Sagittario e Pesci
Saturno governa Capricorno e Acquario.

 

 

Infine sono stati aggiunti i tre Astri scoperti più recentemente: 
  • Urano esercita un dominio secondario nel segno dell’Acquario rispetto a Saturno che è il pianeta dominante;
  • Nettuno ha un ruolo secondario nel segno dei Pesci rispetto a Giove, che ne è il pianeta dominante;
  • Plutone esercita un dominio secondario del segno dello Scorpione rispetto a Marte che ne è il pianeta dominante. 
Il Domicilio, in astrologia, è dunque il legame peculiare di ciascun Astro con uno o due specifici Segni Zodiacali eletti a sua dimora. Quando un Astro si trova nel Segno Zodiacale in cui è in Domicilio, sia esso diurno o notturno, si dice che è Governatore e le sue caratteristiche si manifestano con particolare intensità.

I Domicili degli Astri vengono distinti in diurni (o solari) e notturni (o lunari), a seconda che si trovino nell’emiciclo della sfera celeste solare (dal Leone al Capricorno) o lunare (dal Cancro all’Acquario).

 

 

La Sovranità dei Maestri nel Tema Natale

Se i Maestri dei Segni dello Zodiaco sono gli Astri che li governano, è facile dedurre che, all’interno di un Tema Natale, si possono trovare dei Maestri principali, in base ad una sorta di gioco della sovranità.
Per certi aspetti, la sovranità dei Maestri deriva da un principio simile a quello del gioco dell’oca, del Labirinto o della Campana: la regola consiste nel considerare un Astro che governa un Segno il Maestro indiretto degli altri Astri eventualmente presenti nel Segno stesso in un Tema Natale.
Percorrendo per tappe successive, a partire da un Astro in particolare la cui posizione nel Tema Natale sembra essere strategica, spostandosi nello Zodiaco di Segno in Segno e di Casa in Casa, si finisce per scoprire quali Astri governano l’intera Carta del Cielo Natale.

Facciamo un esempio per una persona con la seguente Carta del Cielo Natale.

ASTRI NEI SEGNI E NELLE CASE CUSPIDI DELLE CASE NEI SEGNI
  • Sole – Acq 6° 40′ 41″ – IX Casa – Maestro Saturno/Urano
  • Luna – Sag 21° 27′ 31″ – VII Casa – Maestro Giove
  • Mercurio – Cap 27° 11′ 29″ – IX Casa – Maestro Saturno
  • Venere – Cap 01 31′ 16″ – VIII Casa – Maestro Saturno
  • Marte – Gem 15 00′ 03″ – I Casa – Maestro Mercurio
  • Giove – Ari 18 27′ 52″  – XI Casa – Maestro Marte
  • Saturno – Can 28 56′ 18″ – III Casa – Maestro Luna
  • Urano – Sco 07 02′ 50″  – VI Casa – Maestro Marte
  • Nettuno – Sag 13 19′ 52″ – VII Casa  – Maestro Giove
  • Plutone – Lib 11 39′ 40″ – V Casa – Maestro Venere 
  • Nodo N. – Sco 17  51′ 52″ – VI Casa – Maestro Marte/Plutone
  • Chirone – Ari 23 50′ 04″ – XII Casa – Maestro Marte/Plutone
  • Cerere  – Gem 01 32′ 20″ – XII Casa – Maestro Mercurio
  • Giunone  – Vir 18 17′ 17″ – V Casa – Maestro Mercurio
  • Vesta  – Ari 07 53′ 31″ – XI Casa – Maestro Marte/Plutone
  • I CASA     08 Gem 52′ 57″  Maestro Mercuro
  • II CASA    00 Can 40′ 23″   Maestro Luna
  • III CASA   19 Can 53′ 10″   Maestro Luna/Sole
  • IV CASA   11 Leo 07′ 01″    Maestro Sole/Mercurio
  • V CASA    09 Vir 15′ 34″     Maestro Mercurio/Venere
  • VI CASA    20 Lib 33′ 36″    Maestro venere/Giove
  • VII CASA   08 Sag 52′ 57″   Maestro Giove
  • VIII CASA  00 Cap 40′ 23″  Maestro Saturno
  • IX CASA    19 Cap 53′ 10″   Maestro Saturno
  • X CASA     11 Aqu 07′ 01″   Maestro Saturno/Urano/Giove
  • XI CASA    09 Pis 15′ 34″     Maestro Giove/Marte
  • XII CASA   20 Ari 33′ 36″     Maestro Marte/Mercurio


Prima tappa.
 Iniziamo dal Sole, che si può considerare come la porta d’ingresso al gioco: il Sole si trova in Acquario e il Maestro dell’Acquario è Saturno. Tuttavia, l’Acquario è uno dei Segni governato da due Maestri. Quindi possiamo dire che Saturno è il primo Maestro, assecondato da Urano. 

Seconda tappa. In questo Tema Natale, notiamo che Saturno è anche il Maestro del Capricorno, in cui si trovano Mercurio e Venere. Dunque, per l’individuo, le sfere dell’Io istintivo, del piacere e dell’intelligenza, sono tutte modulate dalla saggezza di Saturno. Urano invece, secondo Maestro del Sole, non domina nessun altro Astro.

Terza tappa.  Cerchiamo la posizione di Saturno e di Urano nel Tema Natale. Saturno si trova in Cancro, il cui Maestro è a Luna. La saggezza di Saturno è governata da una certa sensibilità particolare, da un’emotività lunare che contrasta la rigidità saturnina. L’intuito precede la razionalità. Urano si trova in Scorpione, che è governato da Marte. Urano è dunque governato dalla dinamicità e dall’aggressività marziana.

Terza tappa. Procediamo rilevando le posizioni della Luna e di tutti gli altri Astri, ed i loro Maestri: la Luna si trova in Sagittario ed è governata da Giove, che a sua volta si trova in Ariete ed è governato da Marte, il quale è i Gemelli ed è governato da Mercurio che, come abbiamo già riscontrato, è governato da Saturno. Qui il cerchio si chiude, anche per quanto riguarda Urano. Possiamo dedurre che il Maestro che ha più sovranità è Saturno, le cui caratteristiche di saggezza, ma anche rigidità e isolamento sono governate dalla Luna e da Giove, che offrono un ampio margine di espansività, empatia e gioia di vivere. Marte invece, altro Maestro, si trova sotto l’egidia di Mercurio, dunque gli impulsi dinamici e aggressivi sono bene modulati dall’intelligenza razionale, che a sua volta è sotto il dominio della saggezza e dell’intuizione. Sempre Mercurio con la sua intelligenza, domina le sfere femminili di Cerere, Giunone e Vesta. In questo modo abbiamo rilevato i principali Maestri del Tema Natale, che raramente sono più di tre.

Quarta tappa. Dopo aver rilevato i principali Maestri nei Segni, si procede identificando i Maestri delle Case, tenendo in considerazione prevalentemente la cuspide, e secondariamente se la Casa sconfina in un altro Segno. Ad esempio la I Casa è esclusivamente nel Segno dei Gemelli ed ha come Maestro Mercurio, la II Casa esclusivamente nel Segno del Cancro ed ha come Maestro la Luna, ma la terza ha la cuspide in Cancro e sconfina nei primi 10° del Leone, dunque avrà come Maestri la Luna e, secondariamente, il Sole. Si procede nello stesso modo per tutte le Case, tracciando una sintesi dei Maestri che dominano i vari settori della Vita.

 

L’Esilio degli Astri

In opposizione al Domicilio, che è un Dignità astrologica, troviamo l’Esilio che invece è una Debilità.

L’Esilio è una condizione di afflizione di un Astro quando questo è collocato nel Segno Zodiacale diametralmente opposto al suo Domicilio, ovvero a 180° di distanza. In questo caso avranno maggior rilievo le caratteristiche negative dell’Astro la cui potenza sarà dissonante o attenuata. Anche l’Esilio può essere diurno o notturno, ogni Pianeta avrà quindi due posizioni di Esilio, mentre i due luminari ne hanno solo una. 

L’Esaltazione e la Caduta

L’Esaltazione è una delle cinque Dignità astrologiche. Quando un pianeta si trova nel segno di esaltazione tutte le sue qualità (positive e negative) vanno considerate aumentate, così come vanno considerati aumentati tutti gli effetti (positivi e negativi) legati alla sua posizione e ai suoi aspetti con gli altri pianeti. La misura (qualitativa) di questo aumento va considerata inferiore rispetto al domicilio e superiore rispetto alle altre dignità.

Secondo l’astrologia occidentale ogni pianeta può avere la propria esaltazione in un solo segno. Storicamente il concetto di esaltazione esiste fin dall’astrologia ellenistica senza che ci fosse un reale consenso tra le varie scuole astrologiche; fu Claudio Tolomeo nel Tetrabiblos a sintetizzare in modo organico la questione ed attribuire le esaltazioni i 7 Astri allora conosciuti. Per quanto riguarda gli Astri scoperti in epoca più recente, molti astrologi non attribuiscono alcuna Esaltazione, mentre alcuni seguono le corrispondenze riportate in tabella seguente.

La Caduta è la Debilità opposta all’Esaltazione e si determina quando un Astro si trova in opposizione al Segno Zodiacale in cui ha la sua Esaltazione. Un Astro in caduta si trova in posizione di massima debolezza astrologica e di conseguenza esprime con molta fatica e difficoltà le proprie qualità caratteristiche.

Nella Tabella sono riportate le principali Dignità e Debilità di ogni Astro, tuttavia, esistono alcune scuole occidentali di Astrologia che propongono sistemi alternativi nell’assegnazione delle Dignità, la più rilevante è la scuola Morpurghiana.

 

ASTRO    DOMICILIO   DIURNO DOMICILIO NOTTURNO ESILIO DIURNO  ESILIO NOTTURNO ESALTAZIONE  

CADUTA

 

 SOLE LEONE ACQUARIO ARIETE BILANCIA
 LUNA CANCRO CAPRICORNO TORO SCORPIONE
 MERCURIO VERGINE GEMELLI PESCI SAGITTARIO VERGINE PESCI
 VENERE BILANCIA  TORO ARIETE SCORPIONE PESCI VERGINE
 MARTE SCORPIONE ARIETE TORO BILANCIA CAPRICORNO CANCRO
 GIOVE SAGITTARIO PESCI GEMELLI VERGINE CANCRO CAPRICORNO
 SATURNO CAPRICORNO ACQUARIO CANCRO LEONE BILANCIA ARIETE
 URANO ACQUARIO CAPRICORNO LEONE CANCRO SCORPIONE TORO
 NETTUNO PESCI SAGITTARIO VERGINE GEMELLI LEONE ACQUARIO
 PLUTONE ARIETE SCORPIONE BILANCIA TORO GEMELLI SAGITTARIO

 

La Triplicità

La Triplicità o Trigono è la Dignità che manifesta la sovranità degli Astri sui quattro Trigoni Elementari dello Zodiaco:

  • il Trigono di Fuoco (ArieteAriete, SagittarioSagittario, LeoneLeone) è dominato dal Sole di Giorno e da Giove di notte;
  • il Trigono di Terra (ToroToro, VergineVergine, CapricornoCapricorno) è dominato da Venere di giorno e dalla Luna di notte;
  • il Trigono d’Aria (GemelliGemelli, BilanciaBilancia, AcquarioAcquario) è dominato da Saturno di giorno e da Mercurio di notte;
  • il Trigono d’Acqua (CancroCancro, ScorpioneScorpione, PesciPesci) è dominato da Venere di giorno e da Marte di notte.

Gli astrologi arabi aggiunsero un terzo dominatore, chiamato “partecipante”:

  • Saturno è il partecipante del Trigono di Fuoco; 
  • Marte è il partecipante del Trigono di Terra; 
  • Giove è il partecipante del Trigono d’Aria; 
  • la Luna è il partecipante del Trigono d’Acqua.

 

I Decani

Il Decano è considerata la Dignità Essenziale meno importante in assoluto. In effetti la forza di ogni singolo decano è piccola, motivo per cui alcuni autori tendono a trascurarne l’influenza.


In particolare ogni Segno è suddiviso in 3 parti di 10°, ad ognuna delle quali è attribuito uno dei Sette Astri principali cominciando dal primo decano del Segno dell’Ariete a cui è attribuito Marte. Si prosegue quindi secondo l’ordine discendente dei 7 Astri, seguendo la Sequenza Caldea, che è la stessa utilizzata nell’esoterismo per posizionare i 7 Astri sull’Albero della Vita nella Cabala (Saturno, Giove, Marte, Sole, Venere, Mercurio, Luna). 
Secondo un’altra tradizione, l’attribuzione inizia dal primo decano del Segno del Leone, a cui viene attribuito Saturno. Anche in questo caso la sequenza è la medesima, dunque non cambia nulla.

Ogni pianeta appare cinque volte, eccetto Marte, che appare 6 volte. Ritroviamo Marte sia nell’ultimo Decano dei Pesci e nel primo Decano dell’Ariete che, nel Cerchio Zodiacale, sono consecutivi. Tra l’ultimo mese di inverno ed il primo mese di primavera si estende un’influenza Marziale necessaria, perché il processo di rinascita di riemersione della vita dopo i giorni invernali, ha bisogno di un supporto straordinario di energia.

 

Segno Zodiacale  I° Decano II° Decano III° Decano
Ariete ARIETE MARTE SOLE VENERE
Toro TORO MERCURIO LUNA SATURNO
Gemelli GEMELLI GIOVE MARTE SOLE
Cancro CANCRO VENERE MERCURIO LUNA
Leone LEONE SATURNO GIOVE MARTE
Vergine VERGINE SOLE VENERE MERCURIO
Bilancia BILANCIA LUNA SATURNO GIOVE
Scorpione SCORPIONE MARTE SOLE VENERE
Sagittario SAGITTARIO MERCURIO LUNA SATURNO
Capricorno CAPRICORNO GIOVE MARTE SOLE
Acquario ACQUARIO VENERE MERCURIO LUNA
Pesci PESCI SATURNO GIOVE MARTE

 

I Confini
Il Confine Termine è un delle Dignità essenziali minori che ha un’estensione minore rispetto alle altre. I Termini hanno una forza notevole, tuttavia il loro effetto è decisamente limitato nel tempo ed è in relazione ai mutamenti più repentini ma meno radicali.
I Confini consistono nella divisione di ciascun Segno Zodiacale in cinque settori di ampiezza variabile, ognuno dei quali è assegnato ad uno dei cinque Pianeti, escludendo quindi i luminari. 
I principali sistemi di divisione dei Segni in Confini tramandatici dagli astrologi dell’antichità sono essenzialmente tre: il sistema egizio, il sistema tolemaico ed il sistema caldeoI criteri di attribuzione dei gradi ai Pianeti sembrano essere in relazione principalmente con l’esperienza diretta degli Astrologi.
Segno Zodiacale Confini
Ariete ARIETE 0-6° GIOVE 7-12° VENERE 13-20° MERCURIO 21-26° MARTE 27-30° SATURNO
Toro TORO 0-8° VENERE 9-14° MERCURIO 15-22° GIOVE 23-27° SATURNO 28-30° MARTE
Gemelli GEMELLI 0-6° MERCURIO 7-12° GIOVE  13-17° VENERE  18-26° MARTE 27-30° SATURNO
Cancro CANCRO 0-7° MARTE 8-13° VENERE 14-20° MERCURIO 21-26° GIOVE 27-30° SATURNO
Leone LEONE 0-6° GIOVE 7-11° VENERE 12-18° SATURNO 19-24° MERCURIO 25-30° MARTE
Vergine VERGINE 0-7° MERCURIO 8-17° VENERE 18-21° GIOVE  22-28° MARTE  29-30° SATURNO
Bilancia BILANCIA 0-6° SATURNO  7-11° MERCURIO  12-21° GIOVE 21 22-28° VENERE 28-30° MARTE
Scorpione SCORPIONE 0-7° MARTE 8-11° VENERE 12-19° MERCURIO 20-24° GIOVE 25-30° SATURNO
Sagittario SAGITTARIO 0-12° GIOVE 13-17° VENERE 18-21° MERCURIO 22-26° SATURNO 27-30° MARTE
Capricorno CAPRICORNO 0-7° MERCURIO 8-14° GIOVE 15-22° VENERE 23-26°SATURNO 27-30° MARTE
Acquario ACQUARIO 0-7° MERCURIO 8-13° VENERE 14-20° GIOVE 21-25° MARTE 26-30° SATURNO
Pesci PESCI 0-12° VENERE 13-16° GIOVE 17-19°MERCURIO 20-28° MARTE 29-30° SATURNO

 

La Peregrinità

La Peregrinità è considerata dagli autori classici una Debilità.  Un Astro è detto Peregrino quando non presenta nessuna delle Dignità o Debilità Essenziali analizzate in precedenza. Per fare un esempio, Mercurio è peregrino in Ariete, Toro, Cancro, Leone, Scorpione e Capricorno. Un Astro peregrino è come un viandante in una terra straniera, dunque non potrà esprimere al meglio le proprie qualità tuttavia le sue energie non saranno neppure ostacolate, quindi dovrà adattarsi alla caratteristiche del Segno ma potrà farlo utilizzando al meglio la creatività.

 

La Via Combusta

La Via Combusta è una Debilità. In pratica si tratta di una porzione di Zodiaco che si estende dal 12° della Bilancia al 3° dello scorpione. Quest’arco zodiacale è considerato nocivo poiché in Bilancia si ha la Caduta del Sole e contemporaneamente l’Esaltazione di Saturno, mentre in Scorpione si ha la Caduta della Luna e contemporaneamente l’Esaltazione di Marte.
Inoltre, come se non bastasse, gli ultimi gradi della Bilancia ed i primi gradi dello Scorpione sono Confini di Marte.

 

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.