rivoluzione solare

La Rivoluzione Solare

Nell’Astrologia, la Rivoluzione Solare si basa sul movimento del Sole di Transito all’interno del Tema Natale.
Disponendo della posizione del Sole nel Tema Natale, si calcola il momento esatto (giorno e ora) dell’anno che si vuole considerare, in cui il Sole di Transito si ritroverà perfettamente congiunto al Sole del Tema Natale.
Conoscendo questa coordinata, si potrà stilare un nuovo Tema, detto Tema Solare o Tema Annuale.
Uno studio comparativo del Tema Natale con il Tema Solare permette di fare previsioni riguardanti l’arco dell’anno solare preso in considerazione, cioè nel lasso di tempo necessario al Sole per attraversare lo Zodiaco del Tema Natale e ritrovarsi di nuovo al punto di partenza.
L’anno solare inizia, all’incirca, il giorno del compleanno dell’individuo di cui si vuole conoscere la sorte, per concludersi il giorno del compleanno dell’anno successivo.
Si scoprirà che l’ora esatta del transito del Sole sul Sole di Nascita non coinciderà sempre con il giorno del compleanno, ma spesso cadrà la vigilia o il giorno successivo. Perciò anche l’Ascendente annuale del Tema Solare varia anch’esso da un anno all’altro.
Infine il Tema Solare deve essere redatto in base al luogo in cui si troverà l’individuo al momento della congiunzione Sole di Transito – Sole Natale e che, ovviamente, potrebbe non essere il luogo di nascita.
Realizzando uno studio comparativo tra il Tema Natale e il Tema Solare, si potranno fare delle previsioni, per un determinato individuo, che andranno dal giorno del suo compleanno fino al compleanno dell’anno successivo.
Tuttavia, non è necessario calcolare e realizzare una Rivoluzione Solare ogni anno.
Lo studio dei Transiti planetari è più che sufficiente a informarci sull’evoluzione psicologica, morale e spirituale di una persona, ma anche su avvenimenti e circostanze probabili della sua vita, senza che sia necessario di ricorrere alla tecnica della Rivoluzione Solare.
La Rivoluzione Solare è molto utile quando si desidera scandagliare una situazione in particolare a cui è legata l’evoluzione dell’individuo. In questo caso, la Rivoluzione Solare si rivelerà davvero chiarificatrice.
Ad esempio, si possono prendere in considerazione anche anni già trascorsi, in cui si sono verificati particolari avvenimenti: ciò potrebbe essere utile per l’individuo, al fine di rielaborare il proprio vissuto da un punto di vista differente.
Per quanto riguarda le previsioni, considerando che il Tema Solare cambia in funzione del luogo in cui si troverà l’individuo, viene spontaneo pensare che basterà cambiare paese il giorno in cui il Sole transiterà in congiunzione con il Sole di Nascita.

E’ pur vero che cambierà il Tema Solare, ma ricordiamo che non si può fuggire da se stessi.

Calcolo della Rivoluzione Solare

Prendiamo, ad esempio, una persona nata il 22 gennaio 1963 alle ore 15:30 ad Alençon, in Francia, di cui si vuole scandagliare ciò che è accaduto nel suo ventesimo anno d vita. Si dovrà considerare, dunque la Rivoluzione Solare del 1983.
Sapendo dal Tema Natale che il Sole di nascita si trovava a 1° 51′ del Segno dell’Acquario, bisogna calcolare il momento esatto, nel 1983, in cui il Sole si trovava nella stessa posizione.
Nelle Effemeridi si rileva che il 22 gennaio 1983, a mezza notte, il Sole si trovava a 1° e 24′ del Segno dell’Acquario, mentre il 23 gennaio, sempre a mezza notte, era a 2° 25′ nello stesso Segno. Naturalmente potrebbe capitare di dover prendere in considerazione il giorno precedente al compleanno.
Sottraendo la prima posizione dalla seconda, è facile capire la distanza percorsa dal Sole in 24 ore: 1° e 1′.
Occorre quindi calcolare la distanza percorsa dal Sole in 1 ora, dividendo 1° 1′ per 24 ore, effettuando le opportune conversioni:
61′ : 24h = 2′ 32″.
A questo punto si calcola la distanza che separa il Sole in Transito dal Sole Natale: 1° 50′ (Sole Natale) – 1° 24 (Sole in Transito a mezzanotte) = 26′.
Infine bisogna calcolare il momento esatto in cui i due Astri saranno in congiunzione nel 1983, dividendo la distanza che li separa per la distanza percorsa in un’ora dal Sole il 22 gennaio 1983: Non potendo dividere 26′ per 2′ 32″ occorre fare delle conversioni: 26’= 1560″; 2′ 32″ = 152″.  Quindi 1560 : 152 = 10′ con l resto di 40″. Sappiamo quindi che il Sole in transito si trovava in congiunzione con il Sole Natale poco dopo ore 10 del 22 gennaio 1983.
Bisogna però calcolare l’orario più preciso possibile, e per farlo bisogna conoscere la distanza percorsa dal Sole in 1 minuto. Sapendo che in 1h ha percorso 152″ basta dividere questo dato per 60 (152:60= 2,5″) e sapremo che il Sole in un minuto percorreva 2,5″.
Infine, dividendo i 40″ : 2,5″ = 16′ si otterrà il momento esatto in cui il Sole di Transito si trova in congiunzione con il Sole Natale, ovvero alle ore 10 e 16 minuti.
Manca ancora il luogo: sappiamo che quella persona è nata ad Alençon, ma il 22 gennaio 1983 si trovava a Parigi. 
A questo punto conosciamo il momento esatto ed il luogo: consultando le Effemeridi e la Tavola delle Case, si procede col redigere un nuovo Tema astrologico, che non sarà un Tema Natale ma un Tema Annuale o Solare, con i medesimi calcoli relativi alla posizione delle Case Astrologiche, degli Astri e dei Punti Fittizi.
Quando lo studio del Tema Annuale sarà completato, lo si metterà in relazione al Tema Natale: per evitare di confondere le informazioni dei due temi astrologici è doveroso procedere con ordine e con metodo, affrontando un punto dopo l’altro in modo progressivo, infine si stilerà una sintesi, tenendo conto che tutto inizia dal Tema Natale.
Ad esempio, si può iniziare con la posizione delle Case nei Segni del Tema Natale, confrontandole con quelle del Tema Annuale, constatando i cambiamenti dei vari settori della vita dell’individuo.
In un secondo tempo, si prenderanno in considerazione gli Astri nelle Case nei Segni del Tema Annuale, per scoprire come agiscono le energie dell’individuo nei vari settori della sua vita.
Rispetto alle previsioni, il Tema Annuale potrà rivelare avvenimenti o circostanze probabili, che l’individuo potrà affrontare nel corso dei 12 mesi che seguiranno la data del suo compleanno.
Quanto a sapere o capire ciò che l’individuo potrà fare di questi avvenimenti o circostanze, il modo in cui li vivrà, dipenderà solo da lui, dalle sue condizioni psicofisiche, dal suo pensiero logico-razionale e dal controllo che esercita sulle proprie emozioni e i propri impulsi. Saranno dunque questi fattori a determinare il suo fato.
Essendo gli avvenimenti e le circostanze solo il palcoscenico della vita, e l’evoluzione dell’individuo la trama della storia, ecco che si comprende che non bisogna mai esprimere delle previsioni in modo categorico, definitivo e senza appello: la psiche di un individuo è spesso ben più ricca di informazioni previsionali di quanto non sia l’annuncio di eventi precisi.  

Cosa ne pensi?