Per Aspera ad Astra

Dietro un’apparente fissità, tutto si muove incessantemente sopra le nostre teste. Il cielo, che sembra essere eternamente identico a sé stesso, ove tutto sembra ritrovarsi esattamente nello stesso posto, rivela ad un occhio attento la sua perpetua trasformazione.  Vedendo il cielo muoversi e mutare, secondo un ritmo relativamente regolare, col passare dei secoli, l’essere umano ha messo a punto un sistema di corrispondenze tra i fenomeni celesti e le manifestazioni della Natura. Ed essendo egli stesso parte della Natura, ha fatto del cielo lo specchio panoramico delle proprie idee, delle proprie emozioni e delle proprie passioni: nacque così lo zodiaco, quasi 8.000 anni fa. I principi su cui si basa questa struttura circolare, si ritrovano identici in tutte le civiltà, in ogni epoca, in tutti e cinque i continenti. Esso ha dunque Natura Universale e tutto ciò che accade nello zodiaco, è il risultato delle proiezioni del mondo immaginale della coscienza umana.

 

 

Tutti gli Articoli fanno parte della raccolta Scartabello di Astrologia – Calcoli e Significati