Terra

02. Magia dell’Elemento Terra

Terra

Terra

La Terra, dimora della Vita come noi la conosciamo, è l’elemento della Natura nei suoi tre regni: minerale, vegetale ed animale. Per questo, la Terra è considerata in molte tradizioni il più sacro tra gli Elementi, il grembo della Materia primordiale, l’utero dal quale tutto è generato e al quale tutto ritorna.

Così la Terra è anche il regno dei morti e delle energie ctonie, il cui simbolo è associato agli aspetti fisici e sensuali della materia, alla stabilità e al radicamento, ma anche alla ciclicità degli eventi e alla caducità.

Il simbolo della Terra è un triangolo equilatero con vertice verso il basso, sbarrato orizzontalmente, dunque non è un elemento dinamico. Un’altra figura geometrica che maggiormente rappresenta questo Elemento è il quadrato.  

Per i filosofi la Terra è simbolo di prudenza e riflessione, che caratterizzano la disposizione particolare dell’individuo di essere pronto e docile a ricevere tutto ciò che è necessario per crescere e fruttificare.

 

Divinità Femminili Gea, Rea, Demetra, Persefone, Mah, Nephtys, Rhiannon
Divinità Maschili Ade, Arawan, Athos, Cernunnos, Pan, Dioniso
Spiriti Elementali Gnomi (Elfi, Fate, Troll, Goblin,..)
Punto cardinale Nord – Tzaphon*
Nome ebraico Aretz od Ophir
Nome  Adonay ha-Aretz
Arcangelo Auriel (Ariel o Uriel)
Angelo Phorlakh, Ardarael, Tarquam, Gulbarel, Torquaret, Rabianira, Egin
Governatore Kerub
Re Ghob
Mantra Goo – Ho – Beh
Pianeti Saturno (spirito Aratron); Plutone
Segno zodiacali Toro, Vergine, Capricorno
Stagione Inverno*
Periodo del giorno Mezzanotte – Kephra*
Simbolo  Un quadrato o un cubo
Temperamento Melanconico
Colori Marrone, Verde scuro, Giallo sabbia
Metalli Piombo
Gemma Sale; Cristallo di rocca;
Resine Benzoino, Storace
Piante Verbena, Maggiorana, Origano, Salvia, Ruta, Segale, Edera
Alberi Quercia, Pino, Cipresso
Animali Toro, Bisonte, Bue
Luoghi Caverne,  Miniere, Grotte, Crepacci, Boschi
  Pentacolo
Seme delle carte Denari o Pentacoli
Parte del corpo Gambe, Ossa
Senso Tatto
Sfera d’azione Il corpo fisico e tutti i tessuti che lo compongono

Morte, Silenzio

Potere Tacere
Caratteristiche Pesante, Passivo
Qualità Secco-Freddo. Elemento contrario: Aria.

Col Fuoco diventa sabbia.

Con l’Acqua diventa fango.

Proprietà Densità, Immobilità, Oscurità.

Elemento contrario: Fuoco

Due volte più oscura dell’acqua, tre volte più densa, quattro volte più immobile.

Polarità Negativa, Femminile

*** Notoriamente la Terra viene associata al Punto Cardinale Nord, all’Inverno e alla Notte. Tuttavia, le attribuzioni si ribaltano tra Microcosmo e Macrocosmo, cosicché nel Macrocosmo l’Elemento Fuoco viene a coincidere con il Nord. Si veda l’articolo I Segni Zodiacali e lo si confronti con Le Case Astrologiche.

Proprietà della Terra

Involucro e Protezione

  • Elemento della manifestazione fisica, l’involucro, il guscio delle energie psichiche sottili; oggetto, soggetto e ricettacolo di tutti i raggi e di tutte le influenze celesti.

Fertilità e Germinazione

  • Una volta fecondata  è capace di generare ogni cosa. Racchiude le semenze di ogni cosa in potenza di divenire. E’ la radice di ogni abbondanza. 

Struttura e Malleabilità

  • E’ l’unico degli Elementi ad essere dotato di struttura, e tale struttura può essere lavorata e modificata. Pertanto, la Terra è un elemento duttile e malleabile. E’ composta in strati che rivelano il tempo. 


Corrispondenze della Terra

Caratteristiche Attive Caratteristiche Passive
Fiducia Diffidenza
Pazienza Noia
Puntualità Lentezza
Responsabilità Inaffidabilità
Rispetto Pessimismo
Sincerità Falsità
Tenacia Inerzia
Tolleranza Apatia

Meditazione della Terra

terra 1

Prima Fase

  1. Volgiti verso Nord.
  2. Radicati e centrati.
  3. Percepisci le tue ossa, il tuo scheletro, la solidità del tuo corpo.
  4. Prendi coscienza della tua carne, di tutto ciò che, di te, può essere toccato e sentito.
  5. Avverti la forza di gravità, il tuo peso, l’attrazione che ti spinge verso la terra e ti tiene ancorato ad essa. Lì ci sono le tue radici.
  6. Sentiti parte dell’ambiente, come se fossi una montagna inamovibile.
  7. Fonditi con tutto ciò che proviene dalla Terra e sentiti un tutt’uno con essa, che le sue rocce, i suoi cristalli, i suoi frutti.
  8. Senti le tue membra tornare ad essere fango e, infine, in polvere.
  9. “Salute a Te, Gea, Madre delle Montagne!”.

Seconda fase

  1. Visualizza un cubo e medita sulla sua forma e sul suo significato.
  2. Medita sui minerali e sui cristalli, scegliendo specialmente un cristallo di Sale.
  3. Entra nel cristallo, diventa parte della formazione cristallina.

Terza fase

  1. Medita su una linea retta, costruisci su di essa un quadrato e medita sulla sua forma, ricercando i suoi significati e le sue corrispondenze.
  2. Medita sul simbolo di Saturno e sul numero 4.
  3. Medita sulla triplicità dell’elemento Terra e dei suoi simboli Zodiacali


Tattva della Terra

tattva terra

Tattva della Terra: utilizzare un cartoncino colorato, di colore giallo sabbia, e ritagliare un quadrato di 6 cm per lato.

Terra della Terra: quadrato giallo di 6 cm con quadrato giallo di 2 cm

Aria della Terra: quadrato giallo di 6 cm con cerchio azzurro del diametro di 2 cm

Acqua della Terra: quadrato giallo di 6 cm con una mezza luna argentea del diametro di 2 cm

Fuoco della Terra: quadrato giallo di 6 cm con triangolo rosso con i lati di 1 cm

 


Meditazione del Pentacolo

pentacolo wicca

Radicati e centrati.

Tieni il pentacolo con entrambe le mani.

Respira percependo il potere della terra e la forza del tuo corpo.

Il pentacolo rappresenta il tuo corpo: la punta in alto è la testa, le due in basso le gambe e le altre le braccia.

Il pentacolo rappresenta i tuoi cinque sensi: vista, udito e olfatto, gusto e tatto,

Il pentacolo rappresenta i 4 elementi più il quinto, che ne è l’essenza, l’anima.

Il pentacolo simboleggia anche i cinque stadi della vita, che sono i cinque aspetti della della Dea:

Nascita: l’inizio il momento in si viene alla luce

Iniziazione: l’adolescenza, il tempo della formazione

Maturità: il tempo di unirsi ad un altro essere umano, il tempo della piena maturità, sessualità, responsabilità e amore.

Riflessione: il tempo dell’età avanzata, del riposo, dell’integrazione, della saggezza.

Morte: il tempo della fine, dell’abbandono, di incamminarsi verso una nuova rinascita.

Osserva il pentacolo, marca i cinque stadi toccando le punte in senso orario, facendo esperienza di ogni stadio, immaginando come può avvenire.

Segui col dito le linee che collegano gli stadi (le punte) e medita su esse e sui loro significati: l’Amore è collegato alla Nascita e alla Morte, la Morte è collegata all’Amore e all’Iniziazione, …

Stringi a te il pentacolo e lascia che la forza della vita scorra attraverso esso.


Consacrazione della Terra

(Eliphas Levi)

La consacrazione della Terra si compie aspergendola con dell’acqua consacrata, con il soffio e con il Verbo.

Si consacra il sale dicendo:

In isto sale sit sapientia, et ab omni corruptio servet mentes nostras et corpora nostra,

per Hochmael et in virtute Ruach Hochmael, recedant ab isto fantasmata ut sit sal coelestis,

sal terrae et terra salis, ut nutrietur triturans, et addat spei nostrae cornibus tauri volantis.

Amen.


Orazione degli Gnomi 

(Eliphas Levi)

Re invisibile

Che hai preso la terra come appoggio,

che hai scavatogli abissi

per riempirli della tua onnipotenza

Tu, il cui nome fa tremare le volte del mondo

Che fai scorrere

i sette metalli attraverso le vene delle pietre.

Re delle sette luci

Renumeratore degli operai ipogei

portaci all’aria desiderabile

e nel regno della luce.

Noi vegliamo e lavoriamo senza posa

cerchiamo e speriamo

per le dodici pietre della città santa,

per i talismani celati sottoterra,

per il chiodo del magnete che attraversa il centro del mondo

 Signore! Signore! Signore!

Libera ed alza le nostre teste, ingrandiscici!

Oh, stabilità e movimento!

Oh, giorno avviluppato nella notte!

Oh, oscurità velata di luce!

Oh, Maestro che non trattieni mai per Te il salario dovuto ai tuoi operai!

Oh, candore argenteo!

Oh, splendore aureo!

Oh, corona di diamanti vivi e melodiosi!

Tu, che porti il cielo al dito come fosse un anello di zaffiro.

Tu, che celi sotto terra nel regno delle pietre preziose

il meraviglioso seme delle stelle.

Vivi, regna e sii l’eterno dispensatore

di ricchezza, di cui ci hai fatto custodi.

divisore